www.superzeko.net  

Sommario del sito

    

Dario Chioli

DI QUANDO IN QUANDO NON SO CHE DIRE

   

   

Di quando in quando non so che direL'asteroide
Cerchi invano qualcosa che consisteAmor mi accerchia
Amore, osserva, un dio geloso assai  

   

  

DI QUANDO IN QUANDO NON SO CHE DIRE

   

Di quando in quando non so che dire,
vedo le cose che vanno,
io con loro,
cos tutto chiaro,
andare cedere sparire,
e forse cos rinascere,
inatteso,
quando ti sei dato per morto.

Questo mondo quant' oscuro,
quanto ostruisce il pensiero
il suo perfetto grigio.

Oppure la primavera
t'ha distrutto di bellezza gli occhi
e attendi solo il paese del tuo perduto sguardo.

O forse non c' niente da dire,
quel sentimento segreto
t'ha nascosto ogni cosa
e tu non sai pi nulla.

Sto qui acre come un pino bruciato
ad attendere le linfe che forse non verranno,
eppure cos dolce l'attesa,
anche se non vi chi ascolti
il mio cuore.

Acqua che freme di freddo
nella grotta sotterranea,
pesci ciechi del profondo,
verit non riconosciute
neppur da se stesse.

Che profondo mistero!
Milioni di cose sapute,
milioni di cose scordate,
strade nel cervello
violente.

Oppure questo silente assentarsi
d'un attimo senza speranza,
d'un tempo senza desiderio,
d'un amore che tace
incapace di uscir da se stesso.

Che profondo mistero!
Entrati per occulte vie,
usciamo sulla strada maestra,
compassionevoli
parliamo parole comuni.

Vieni amico, berremo
dal calice del fresco sole,
dalla luce che dipinge l'anima
di giovinezza. Figli
saremo dello stesso canto.

12/4/2011

  

  

CERCHI INVANO QUALCOSA CHE CONSISTE

  

Cerchi invano qualcosa che consiste,
Se non t’addentri nel profondo azzurro
Di tua libera scelta, per un palpito
Che ti coglie improvviso…

30/6/2011

  

  

AMORE, OSSERVA, UN DIO GELOSO ASSAI

  

Amore, osserva, un dio geloso assai.
Quel che vedi al suo fianco lo distoglie.

Ben lo conosco e lo sopporto a stento,
Vorrei viver tranquillo ma non posso.

Pi resto solo e pi lui m’accompagna,
Ma se m’abituo subito sparisce.

30/6/2011

  

  

L'ASTEROIDE

  

A sentirmi perduto dentro il cielo,
Solitario asteroide che s’aggira,
Una parola sorge, un fiato debole
Che sospira all’orecchio.

Se tuttavia sto attento a quel che sento,
Ogni accento si spegne, non c’ verso
Di udir la cosa che pareva vivere
L dove intuivo il pi profondo nulla.

30/6/2011

  

  

AMOR MI ACCERCHIA

   

Amor mi accerchia, benevolo m’irride,
Nulla sa l’uomo dei segreti suoi.

Se conoscerlo vuoi,
Taci e dispera.

Solo chi muore senza lui fa vivere,
Solo a chi cieco senza lui d occhi.

Sorge la rosa dalla terra nera,
L’anima vien volando dalla sera.

Senz’ali volo in grazia dell’alato,
Senz’occhi vedo per virt d’amore.

Ignoto dio per tutti, silenzioso
Monile per chi soffre angoscia e amore.

30/6/2011

 

 

Se vuoi invia un commento, specificando da che pagina scrivi:

scrivi@superzeko.net

Sommario