www.superzeko.net  

Sommario del sito

   
   

Dario Chioli

LA PIRAMIDE DL NNO

  

Pr ij novant’ani d Nno Albino,
l 22 ’d fvr dl 2004

  

 
 l mond l’ prpi na piramide d’Egit:
Sota p larga, a-i coro tanti cit;
Montand an s, ij giovnt, peui ij p vej;
Ma mach an ponta at peuli trov ’l mej.

Pr mont fin-a l bzgna avej fit
Al minim novant’ani, alora ’t peuli
Intr ’nt la ca dle stile tuta bianca,
Vivend tranquil fin che la vita at manca.

E da l s quich vlta at senti ’n vent
Con andrinta le vos dij t fratej.
Con t pare e toa mare a son set:
Davanti a lor a j’ l'eternit.

gni tant dan n’uciada pr dds
At guardo vive e a rijo tuti content.
Chiss? forse a faran tifo ch’at rivi
’Ndoa l’ rivaje gnun dij t parent.

A f sent’ani ’t ses bin ancamin:
At chrdi d meuire, ma peui at meuiri pa...
gni ses mis at fa stra Sant’Antni;
D dzora a crijo: “Sta l, ven pa dds!”

J’ na scomssa an cel tra ij t fratej
Con l Sampietro da la barba nira;
L’han scomtt la nivola p bela
Ch’a-i passer ’n bel p pr la toa sira.

E ’dc toa fomna a veul pa lassete ’nd;
S’at manchi ti, come a fa a barbot?
Ij sent ani a t speto, e la speransa
A l’ ch’i t smijoma, e ch’a-i n’avansa!

E adess brindoma tuti an alegra:
Peussa riveje ’l bin e cos sia!

   

   

La Piramide dl Nno (grafica di Piero Bossotto)
La Piramide dl Nno
( grafica di Piero Bossotto )

   

   

Traduzione italiana:

LA PIRAMIDE DEL NONNO

Per i novant’anni di Nonno Albino,
il 22 febbraio 2004

   

Il mondo proprio una piramide d’Egitto,
Sotto pi larga, vi corrono i bambini;
Salendo, i giovanotti, ed i maggiori;
Ma solo in cima il meglio si ritrova.

Per salir fino a l bisogna avere
Almeno novant’anni, allora entrare
Puoi nella bianca casa delle stelle,
Dove trascorre in pace la tua vita.

E di lass talvolta senti un vento
Che dei fratelli tuoi porta le voci.
Con tuo padre e tua madre son seduti:
Davanti a loro c’ l'eternit.

Ogni tanto si sporgono di qua:
Poich sei vivo ridono contenti.
Chiss? Forse s’aspettano tu giunga
Dove dei tuoi non giunto nessuno.

Per far cent’anni sei sul buon cammino:
Credi morire ma non muori mai...
Sant’Antonio ti grazia ogni sei mesi;
E ti dicon da su: “Non venir qua!”

Hanno scommesso i tuoi fratelli in cielo
Con il San Pietro dalla barba nera;
Hanno scommesso la nube pi bella
Che passer un bel po’ per la tua sera.

Anche tua moglie non vuol farti andare:
Se manchi tu, come fa a borbottare?
I cent’anni ti aspettano, e speranza
Di somigliarti abbiamo, se ne avanza!

E ora brindiamo tutti in allegria:
Possa venire il bene e cos sia!

  


Mio padre Albino Chioli, nato il 22 febbraio 1914, ha lasciato questo mondo il 4 gennaio 2006.

   

 

Se vuoi invia un commento, specificando da che pagina scrivi:

scrivi@superzeko.net

Sommario